Escursione sulla Via dei Santuari

0

clicca qui per scaricare/stampare la scheda descrittiva

LA VIA DEI SANTUARI
da Montagnaga di Pinè alla Madonna dell’Aiuto di Segonzano nella pace dei boschi


Partenza pullman da Fondo ore 6:45
fermata a Revò, (Cassa Rurale) ore 7:05
fermata a Cles, (Piazza Fiera) ore 7:15
fermata a Mollaro (La Parra) ore 7:30
fermata a S. Michele a/Adige (rotatoria A22) ore 7:45
fermata a Trento (p.le Zuffo) ore 8:00

Ad ore 8:40 circa arriveremo a Montagnaga di Pinè e dopo una breve pausa incontreremo il Rettore del Santuario don P. Rattin (o un delegato) per un breve momento informativo e anche di preghiera. Partiremo dal Santuario di Montagnaga di Pinè, principale Santuario Mariano della diocesi di Trento, e ci dirigeremo verso il luogo sacro della “Comparsa”, ove la Madonna apparve alla giovane Domenica Targa la prima volta il 26 maggio 1729.

Dopo una breve visita della conca, comprendente la statua bronzea che ricorda l’apparizione ed il Monumento al Redentore (con la copia fedele della Scala Santa, venerata a Roma nei pressi di S.Giovanni in Laterano, di cui ogni gradino è impreziosito da teche contenenti terriccio o pietre provenienti dai luoghi della Storia della Salvezza), imboccheremo la stradina che indica “4^ Comparsa” – Puel e Buss che si dirige verso la riserva naturale del Laghestel. Giungeremo ad un trivio e imboccheremo la strada di sinistra per inserirci così nel percorso ad anello che circonda il biotopo.

Il “Laghestel” è una riserva tutelata dal 1974 dalla legge provinciale in quanto di rilevante interesse naturalistico. Numerose tabelle poste sul percorso di visita, illustrano le caratteristiche del biotopo e le specie vegetali e faunistiche che lo popolano. E’ una conca torboso-palustre, in quanto si tratta di un antico lago quasi completamente intorbato e trasformato in palude nel quale, però, permane ancora uno specchio d’acqua residuo di discrete dimensioni, circondato da un ampio canneto. La conca che lo accoglie è una depressione intermorenica.

Dopo aver percorso parte del sentiero che circonda il Laghestel, arriveremo nei pressi dell’abitato di Ferrari. Poi ci dirigeremo verso la strada provinciale, che attraverseremo per imboccare una stradina in salita seguendo le indicazioni per Miola. Attraverseremo la piana che porta nei pressi dello Stadio del Ghiaccio, superato il quale, proseguiremo per giungere al lago di Serraia, nei pressi del Lido. Costeggeremo sulla destra il Lago di Serraia, proseguiremo nella piana fra i due laghi e costeggeremo poi il Lago delle Piazze fino a giungere alla spiaggia dove ci fermeremo per pranzare al sacco. La spiaggia è vicina ad esercizi pubblici di appoggio.

Dopo la pausa attraverseremo la strada provinciale e ci immetteremo sulla stradina che la costeggia a sinistra e che porta all’abitato di Centrale. Imboccheremo la provinciale che si dirige verso Bedollo, ma dopo ca. 100 metri proseguiremo sulla stradina a sinistra seguendo le indicazioni del sentiero 406B (sentiero Europeo E5) per Quaras. Attraversato il piccolo abitato di Maso dei Marteri, la strada si fa sentiero nel bosco, nell’impluvio del Rio Valbrutta, che, in discesa, porta al piccolo, antico borgo solitario, nel Comune di Segonzano.

Una comoda strada asfaltata ci porterà a Segonzano – frazione Stedro. Il percorso ci regalerà la visione dall’alto delle famose Piramidi di terra di Segonzano, fenomeno geologico unico in Trentino e raro nel mondo.

Al tornante ove si immette la via che si inoltra nel centro storico del paese abbiamo due possibilità: chi si sente stanco può proseguire fino alla piazza di Segonzano/Scancio dove troverà il pulman che attende chi vorrà raggiungere con tale mezzo il Santuario della Madonna dell’Aiuto. Per chi, invece, desidera completare a piedi il percorso, proseguiremo attraversando la frazione di Sabion. Arriveremo ad un bivio con al centro una antica, grande fontana, ci immettiamo sulla strada di destra in salita. Passiamo il campo sportivo e raggiungiamo la strada che da lì a poco ci porta al Santuario della Madonna dell’Aiuto.

Il Santuario è formato da una chiesetta immersa nel bosco e all’interno conserva il “miracoloso” quadro della Madonna dell’Aiuto, copia della Mariahilf di Lukas Cranach conservato ad Innsbruck.

Ringraziamo Ornella e Paolo che hanno organizzato questa escursione.

  • Percorso di media difficoltà con pranzo al sacco. Lunghezza circa 22 km con limitati dislivelli. Tempo di percorrenza di circa 6-7 ore
  • Si raccomanda abbigliamento tecnico per escursioni e funzionale alle condizioni meteo previste.
  • Quota di partecipazione presumibile (pullman + assicurazione): Euro 15,00
  • Le uscite sono riservate ai soli soci. Ci si può tesserare durante l’uscita.

Per iscrizioni inviare mail a
info@santiagoanaunia.it
entro mercoledì 04 aprile 2018
(solo per chi è realmente impossibilitato ad inviare mail, telefonare a Italina 0463/450849 – cell. 3291237191)
N.B.: le disdette effettuate entro mercoledì 04 aprile sono a costo zero.
Per le disdette comunicate da giovedì 05 aprile si versa la quota intera.

CONTROLLARE IL SITO INTERNET PER EVENTUALI VARIAZIONI DI PROGRAMMA

clicca qui per scaricare/stampare la scheda descrittiva

veduta-laghi-2 laghestel-inverno

Comments are closed.